Si è rotto il preservativo e dopo 2 settimane a lei si è ingrossato il seno.. cosa potrebbe essere?

Salve. Io e la mia ragazza abbiamo avuto un rapporto protetto, ma durante si è rotto il preservativo. Me ne sono reso conto subito e l'ho cambiato. A distanza di un paio di settimane la mia ragazza si sente strana e ha notato un ingrossamento del seno... per sicurezza ha fatto il test, è risulta negativo. Cosa potrebbe essere che le ha fatto ingrossare il seno?  Grazie mille

Non mi hai scritto in che momento del ciclo mestruale fosse la tua ragazza quando le si è ingrossato il seno, a questo punto comunque biosognerà attendere che le vengano  regolarmente le mestruazioni attese e il seno si dovrebbe nuovamente ridurre dopo il ciclo (ovviamente presupponendo che non sia stata soltanto una delle due mammelle ad aumentare di dimensioni, ma entrambe). In questo caso è probabile che sia tutto conseguenza della produzione di ormoni normale, che si ha durante il ciclo mestruale, che può portare effettivamente (dall’ovulazione, cioè da metà ciclo circa in poi) ad una aumento del seno che può diventare anche più denso alla palpazione e può esserci anche una minima sensazione di dolere (si chiama mastodinia). Ovviamente questo può accadere anche nel caso una donna sia in gravidanza, ma se avete cambiato il preservativo appena vi siete accorti che era rotto e siete sicuri che non ci sia stata eiaculazione in vagina è improbabile. La cosa da fare, ribadisco, è attendere  le mestruazioni e se dovessero tardare ad arrivare eseguire un altro test di gravidanza dopo almeno 4-5 giorni di ritardo (sarebbe anche utile sapere se la tua ragazza oltre a quando ha avuto le ultime mestruazioni anche se ha un ciclo solitamente regolare) Se però c’è stato un ingrossamento di soltanto una delle due mammelle, e se dovesse persistere (anche se bilaterale, ovvero ad entrambe le mammelle) potrebbe essere il caso di effettuare una visita senologica per maggiore sicurezza (ovviamente dopo avere escluso la possibilità di una gravidanza). Potete in questo caso o anche per sciogliere eventuali dubbi che vi possono essere rimasti dopo la mia risposta rivolgervi al consultorio Familiare della vostra città, o al vostro ginecologo o medico di base.

Dott.ssa Chiara Alessandrini Specialista in Ginecologia e Ostetricia, consulente sessuologa primo livello C/o Centro Cometa 99, Modena Spazio Giovani Consultorio Familiare, viale Molza - Modena