Lui ha problemi di erezione e di eiaculazione... sono io il problema o è “colpa” del preservativo?

Sono una ragazza di 22 anni. Non ho mai avuto esperienze sessuali prima d'ora. Qualche settimana fa, ho avuto con il mio fidanzato, con cui stiamo insieme da tre mesi ma è un sentimento molto forte da parte di entrambi, il mio primo rapporto, eppure... io non ho sentito niente, era buio e mi sa che lui non è riuscito ad avere una "giusta" erezione! Infatti, la sera dopo mi ha svegliato lui stesso per avere rapporti ma non è successo niente, si è scusato e io ho gli ho detto di non preoccuparsi. La sera successiva invece, io ho VOLUTAMENTE provocato, appoggiando ripetutamente in modo poco equivoco il mio sedere sul suo pene più volte durante la notte e ha avuto un'erezione ma eravamo indecisi o no sul farlo, abbiamo passato un'oretta senza far nulla e dopo ha preso il preservativo, ma neanche il tempo di penetrare e ha avuto un'eiaculazione. Io ora sono andata dalla ginecologa per prendere la pillola. Lui mi ha detto che aveva problemi con il preservativo, può essere quello che ha dato problemi per l'erezione?  Un'irritazione? E l'eiaculazione precoce? può essere giustificata sempre dal preservativo? O dal fatto che abbiamo aspettato un'ora prima di deciderci su cosa fare? Lui mi ha detto che è successo altre volte, ma pensava di aver risolto (penso si riferisse all'erezione non all'eiaculazione)... e mi ha detto che gli è dispiaciuto avermi lasciato lì un'ora per lavarsi e togliere il preservativo. Con lui abbiamo già serie intenzioni, non è che questi problemi che si sono avuti all'inizio posso compromettere la voglia di avere bambini in futuro? Sono io il problema? Forse è  la cosiddetta ansia da prestazione? E ora che prenderò la pillola, senza l'impiccio del profilattico, la situazione potrebbe migliorare? Io intanto a lui non chiedo per non metterlo in imbarazzo. Grazie mille dottore.                 Aspetto sue notizie

Non dovete affatto preoccuparvi, capita davvero molto di frequente che ci siano delle “difficoltà” nei primi rapporti, ci può essere una difficoltà a raggiungere l’erezione, a mantenerla nel momento in cui viene indossato il preservativo, l’agitazione può essere responsabile di un eiaculazione molto veloce. Dovete cercare entrambi di stare tranquilli e di non vivere con “ansia” questo momento, consapevoli che ci vorranno magari un po’ di tentativi non proprio “perfetti” prima di raggiungere una buona intesa. Ripeto: è davvero una situazione molto diffusa e non dovrebbe assolutamente causare problemi nel cercare nel futuro una gravidanza. Nel caso, poi, la situazione dovesse prolungarsi alcuni mesi e magari voi viverla comunque con una certa ansia vi consiglio di rivolgervi ad un esperto per potere esprimere tutti i vostri dubbi (ad esempio un consulente sessuologo di coppia).

Dott.ssa Chiara Alessandrini  Specialista in Ginecologia e Ostetricia  Consulente Sessuologa primo livello  c/o Casa di Cura "Fogliani" Modena