Allucinazioni e un leggero stato confusionale

E' possibile che un po' di marjiuana mi abbia fatto tanto?

La sera del 24/12 alle 3 mi è successa una cosa che non mi era mai capitata, ed ora sono un po' preoccupato: non sono solito utilizzare marijuana spesso (tipo 1 volta al mese circa) e in occasione del giorno di ferie, abbiamo ben pensato di fumare da un piccolo narghilè.    Il primo narghilè che abbiamo fumato in 3/4 persone ci ha fatto poco effetto, così abbiamo pensato di farcene uno in 2 di sola marijuana. Dopo circa 20 minuti che avevo fumato ho cominciato a sentirmi molto strano come non mi era MAI capitato, nonostante non fosse la prima volta che fumavo... (inoltre, informo che avevo bevuto una grossa quantità di Cocacola (tipo mezza bottiglia... avevos ete...): il battito cardiaco si è accelerato e 20 minuti mi sembravano un'ora.    Vedevo tutto come a scatti, come se riuscissi a mettere a fuoco solo determinati istanti, come a fotogrammi. Poi avevo paura di non tornare normale e avevo difficoltà a prendere in mano gli oggetti (anche se ci riuscivo) a camminare e a fare ragionamenti. Inoltre mi è capitato di vedere un maglioncino verde fluo che in realtà era giallo senape e i verdi e i rossi in certi momenti molto marcati. Ho letto che il thc in grosse quantità diventa allucinogeno... è quello che è capitato a me?    Inoltre, il giorno dopo (il 25) ero molto in confusione, ieri 26 stavo già meglio, oggi, 27, ho ancora uno strano senso di ovattamento e come un leggerissimo mal di testa e leggero senso di confusione. La marijuana che ho fumato è di provenienza sicura e non è stata SICURAMENTE al 100% trattata con alcuna sostanza.    Quello che volevo sapere è: cosa mi è successo? Passerà questo senso di leggera confusione? Può aver fatto qualche danno cerebrale della semplice marijuana?    Inoltre vi informo che ho avuto dei problemi di ipocondria.
    Gli effetti descritti (in modo molto preciso ) nella domanda sono da attribuire all'azione allucinogena delle dosi elevate di THC, principio psicoattivo della canapa indiana quindi presente sia nell'hashish sia nella marijuana.
   Tali effetti sono verosimilmente destinati a scomparire nel giro di qualche giorno senza lasciare di norma danni permanenti. Da parte mia è doveroso un invito ad una maggiore prudenza nell'assumere marijuana sottovalutandone la capacità di dare effetti tossici a dosi elevate.

Risposta a cura di Dr. Claudio Ferretti del Sert Ausl Carpi