Non riesco a raggiungere l’orgasmo se non dopo 20-30 minuti.. aiuto!

Ho 22 anni e sto insieme al mio ragazzo da circa 3 anni. Per me è stato il primo con il quale ho avuto dei rapporti e con lui ho scoperto il mio problema: cioè che non riesco a raggiungere l’orgasmo se non dopo 20-30 minuti che il mio ragazzo mi stimola il clitoride, invece da sola lo raggiungo dopo massimo 5 minuti, sempre stimolando il clitoride. Abbiamo provato anche a fare le due cose insieme, penetrazione e stimolazione, ma niente da fare. Devo dire però che a me piace tantissimo, durante il rapporto mi piace e godo, quindi davvero non capisco! Ora sono 3 anni che ho rapporti con lui e mi inizio veramente a preoccupare! Aiuto!!!   Grazie.

In base a ciò che riporti, sembra che lui non ti stimoli nel modo “giusto”. Se infatti riesci a raggiungere l’orgasmo in 5 minuti con l’autoerotismo, dovreste parlare insieme di come tu vorresti che lui facesse, perché si realizzi la medesima cosa.
È possibile inoltre, che ci siano altri fattori che non ti permettono di abbandonarti completamente quando avete rapporti sessuali (il luogo? Il momento?...).
Infine, rifletti sulla possibilità di aver instaurato un meccanismo mentale che ti fa credere di non riuscirci.
Oltre a tutto ciò, chiediti anche e parla con il tuo ragazzo, del perché sia così importante raggiungere l’orgasmo in tempi più ristretti e perché procuri tanto disagio il fatto di non riuscirci.
Se il problema dovesse permanere, potete rivolgervi ad un sessuologo e discutere insieme della cosa.   Saluti.

Dr.ssa Claudia Galli Psicoterapeuta e sessuologa Modena