Preservativo + coito interrotto, è buono come metodo?

Salve, innanzitutto volevo congratularmi con voi per il sito, ottimo per chi ha bisogno di aiuto e di un parere medico comunque, volevo esporvi il mio problema. Io e la mia ragazza abbiamo deciso di fare l'amore, abbiamo gia qualche "esperienza" con il petting, ma che metodi contraccettivi usare? Io avevo pensato di fare il preservativo più coito interrotto, è buono come metodo? Ah un'altra cosa, il preservativo diminuisce la sensibilità del piacere? Ho visto anche preservativi sottili ed ultrasottili che, diciamo, non alterano la sensibilità. Ma, essendo sottili ed ultrasottili di spessore, hanno una percentuale più alta di rottura. Distinti saluti

L’utilizzo del preservativo è sicuramente un buon metodo contraccettivo (anche se è comunque possibile una minima percentuale di insuccesso e quindi di possibilità di rottura)  anche perché protegge nei confronti delle malattie sessualmente trasmissibili. Si può sicuramente abbinare l’utilizzo del preservativo a quello del metodo del coito interrotto. Ti devo ricordare che il preservativo anche da solo, ovviamente facendo attenzione nel momento in cui si utilizza e a conservarlo in modo corretto è un buon metodo, mentre il coito interrotto non và assolutamente usato da solo perché non è affatto efficace. A volte l’utilizzo del condom (preservativo) può comportare una minima riduzione della sensibilità, ma se si utilizzano i preservativi più sottili questo problema dovrebbe scomparire pressocchè del tutto. In questi casi, essendo appunto un po’ più sottili, bisogna soltanto magari prestare un po’ più attenzione nel momento in cui si indossano (ad esempio le unghie lunghe se non si fa attenzione potrebbero danneggiarlo, ma questo potrebbe anche accadere anche con i preservativi “classici”). Per poter avere tutte le informazioni corrette sulla conservazione e sull’utilizzo e magari per potere avere altre risposte ad eventuali domande ti consiglio di rivolgerti allo Spazio Giovani del Consultorio della tua città.

Dott.ssa Chiara Alessandrini Specialista in Ginecologia e Ostetricia Consulente Sessuologa primo livello c/o Casa di Cura “Fogliani” Modena