Al Bamboo, la postazione del progetto Buonalanotte “incurioscisce" i giovani avventori del locale.

Numerosi i 20-30enni interessati a conoscere il loro tasso alcolemico e ad avere informazioni sugli effetti dell'alcol alla guida.

Al Bamboo, la postazione del progetto Buonalanotte “incurioscisce" i giovani avventori del locale.

L’intervento notturno è stato svolto la notte del 7 marzo presso un disco pub di Modena: il Bamboo. Il locale si trova al centro del parco Novisad ed è raggiungibile a piedi.

La serata è iniziata presto, infatti noi operatrici ci siamo recate nel luogo per le 23.00.

Come sempre siamo state accolte dallo staff che ci ha fatto accomodare e ci ha aiutato a disporre il tavolo con le sedie per prestare il servizio. Eravamo proprio all’entrata, ben visibili da tutti, di fianco al banchetto due ragazze distribuivano cicchetti alcolici a un euro.

Sin dall’inizio abbiamo notato tantissimi giovani, molti dei quali si sono soffermati proprio accanto a noi per bere i cicchetti. Inizialmente a turno abbiamo effettuato un giro del locale e abbiamo distribuito sui tavoli sia all’interno del locale che all’esterno, dove vi erano moltissime persone, qualche volantino che spiegava in sintesi il servizio che avremmo offerto.

I primi alcol test li abbiamo iniziati a somministrare verso le 23.30.

Le persone che si sono recate da noi avevano un età compresa tra i 20 e 30 anni. Molti ragazzi non dovevano guidare, ma erano curiosi di sapere quale fosse il loro valore di alcolemia. Abbiamo fornito diverse informazioni su come funziona il nostro servizio e dato informazioni sulla guida sotto effetto di sostanze e alcol. Molti hanno chiesto i preservativi ed altri gli alcol test monouso insieme al kit comprensivo dell'opuscolo illustrativo con le informazioni sulle sanzioni per chi guida sotto effetto dell'alcol. Abbiamo anche distribuito qualche dépliant sulle malattie sessualmente trasmissibili.

Ecco il resoconto dei giovani che si sono avvicinati alla nostra postazione e si sono sottoposti all'etilometro: cinque persone neopatentate, senza intenzione di guidare, avevano un valore superiore allo zero. Per altri giovani che dovevano mettersi alla guida il tasso alcolemico era superiore allo zero, ma inferiore allo 0,50; abbiamo riscontrato anche valori più alti in soggetti che dovevano guidare. Ad un certo punto la nostra attenzione si è concentrata su una ragazza neopatentata che intendeva mettersi alla guida della sua auto, pur avendo un valore pari a 0.44 g./l.: siamo riuscite a sensibilizzarla, ovvero la giovane ha dichiarato di seguire uno dei nostri consigli, quello di aspettare lo smaltimento dell’alcol prima di guidare l'auto. Anche un altro giovane con alcolemia pari a 0,86 g./l. ha deciso di aspettare lo smaltimento dell’alcol prima di rimettersi alla guida.

Purtroppo il nostro intervento di sensibilizzazione non ha funzionato per una persona con un valore alcolemico molto elevato - pari a 1,66 – che ha deciso di mettersi alla guida comunque.

Gli avventori del locale dopo le 2.00 erano davvero tanti: chi chiacchierava all’interno, chi ballava a ritmo di musica e chi - all’esterno - sorseggiava una bevanda chiacchierando con gli amici.

Alla fine della serata abbiamo salutato e ringraziato lo staff e ci siamo recate a casa.

Articolo scritto da

Alessia Malaguti e Maria Cagossi

Cooperativa Sociale Caleidos

Aprile 2019

“Buonalanotte. Spazi interattivi e lucidi eventi”

è un progetto del Comune di Modena finanziato dall'AUSL di Modena e dal Coordinamento delle Unità di Strada della Regione Emilia-Romagna